Loading...
Dottor Giancarlo Accarino - direttore reparto chirurgia vascolare ospedale di Salerno
  • ANEURISMI DELL'AORTA E PERIFERICI

     


    Il Dr. Giancarlo Accarino effettua annualmente in prima persona oltre 90  dei 130 interventi per ANEURISMI AORTICI mediamente operati nella Unità Operativa Complessa di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare della Azienda Ospedaliera Universitaria “Scuola Medica Salernitana” degli “OO RR S. GIOVANNI DI DIO E RUGGI D’ARAGONA” di SALERNO. Di questi, circa  il 10%, oramai viene eseguito con trattamento Open Tradizionale.

    Le tecniche  utilizzate sono in genere:

    • Trattamento chirurgico tradizionale a cielo aperto con confezionamento di By-pass;
    •   Trattamento endovascolare con posizionamento di endoprotesi per esclusione dell’Aneurisma.

    Trattamento endovascolare con endoprotesi: Il trattamento endovascolare della patologia Aneurismatica, evitando l’apertura delle cavità toracica e/o addominale oltre alla intubazione endotracheale, consente di operare con successo anche Persone in condizioni di salute estremamente precarie, per le quali fino a pochi anni fa non era ipotizzabile alcun trattamento, per l’alto rischio legato alla Chirurgia tradizionale a cielo aperto.  Il trattamento endovascolare consente inoltre anche una precoce dimissione postoperatoria ed una ridotta permanenza in Ospedale.

    Il Dr. Giancarlo Accarino fin dal 1993,  tra i primi in Italia, ha cominciato a dedicarsi alle tecniche mini invasive con accesso percutaneo in Chirurgia Vascolare, formandosi a Phoenix presso uno dei  migliori centri del mondo, l’Arizona Heart Institute and Hospital, diretto dal Dr Eduard B. Diethrich.

    Da sinistra: dr. T.J. Fogarty, dr Gc. Accarino, dr. E.B. Diethrich
     

    Dal 1993 per oltre 20 anni ha collaborato assiduamente e costantemente  con il Dr Diethrich in attività cliniche  e di ricerca  partecipando in prima persona alla evoluzione delle tecniche e delle tecnologie nella Chirurgia Endovascolare .Vivendo direttamente l’evoluzione di tutte le tecnologie che hanno portato alle attuali metodiche endovascolari, ha maturato una incredibile esperienza nella loro reale applicazione. In particolare nel trattamento degli Aneurismi Aortici ha partecipato alla evoluzione delle varie tecnologie acquisendo una notevole manualità e conoscenza delle varie endoprotesi. (vedi link) 

    La scelta del tipo di endoprotesi è il punto fondamentale del trattamento e va effettuata “su misura” per ogni singolo Paziente: oltre alle condizioni cliniche e generali è di fondamentale importanza l’anatomia dei vasi nella sua totale complessità ( colletti di aggancio prossimali e distali, dimensioni, angolazioni e tortuosità dei vasi, presenza di calcio, presenza di trombosi parietale, etc.) per pianificare correttamente la scelta della protesi da impiantare e la tecnica di impianto da adottare. Una corretta pianificazione evidenziando preventivamente tutti i possibili rischi, consente una riuscita immediata ed a distanza dell’intervento.

    Tale metodologia  e la ventennale esperienza acquisite dal Dr Accarino hanno consentito da sempre all’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare della Azienda Ospedaliera Universitaria “Scuola Medica Salernitana” degli “OO RR S. GIOVANNI DI DIO E RUGGI D’ARAGONA” di SALERNO di essere valutata dal Ministero della Sanità nel Programma Nazionale Esiti dell’AGENAS (le cosiddette”pagelle degli ospedali”) tra i primi centri in Italia per numero di interventi e risultati ottenuti (vedi link)

    Il Dr Accarino è stato identificato da una importante multinazionale come unico centro in tutto il centro Sud abilitato al tutoraggio per l’impianto endoprotesi Monocorpo e soprarerenali di ultima generazione. Con tale programma, la cui responsabilità e direzione è affidata al Dr.Giancarlo Accarino, vengono preparati per l’impianto di queste nuove endoprotesi Chirurghi Vascolari e specialists  provenienti da tutto il Centro Sud.
     
    Trattamento Chirurgico Tradizionale a “Cielo aperto”: Nel 10 % circa dei casi circa oggi il trattamento viene effettuato con terapia Chirurgica tradizionale con il confezionamento di By-pass. Tale proporzione è del resto quella prevista dalla letteratura internazionale dopo una adeguata valutazione delle condizioni generali del Paziente e della anatomia della patologia Aortica, selezionando realmente il trattamento più idoneo ad ogni Paziente.
     
    Nella U.O.C. di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare della Azienda Ospedaliera Universitaria “Scuola Medica Salernitana” degli “OO RR S. GIOVANNI DI DIO E RUGGI D’ARAGONA” di SALERNO diretta dal Dr. Giancarlo Accarino, è inoltre provvista di una S.S.D. di Anestesia e Terapia Subintensiva per Chirurgia Vascolare ed Endovascolare, diretta dalla Dr.ssa Giovanna Nicolella, dotata di sei posti letto monitorizzati per garantire la migliore assistenza postoperatoria ai Pazienti operati. (vedi link foto)
     

Allegati all'articolo

News & Aggiornamenti

Torna su